Ricetta Casatiello soffice

Casatiello napoletano senza strutto: la ricetta soffice

Il casatiello è il rustico pasquale per eccellenza. Nella famiglia Pizza, ammassare l’impasto durante la settimana santa è un rito immancabile. Già da piccoli ci sedevamo in cucina per ore, a osservare la nonna intenta a mescolare gli ingredienti. Tra questi, c’era ovviamente la sugna, a quei tempi prodotta in casa.

Oggi è diventata quasi inusuale e poco utilizzata in cucina, sostituta con ingredienti più leggeri come l’olio. Così, il casatiello napoletano senza strutto a base di olio ha preso il posto di quello classico, diventando più digeribile e soffice.

Tra le ricette del casatiello senza sugna che abbiamo provato negli anni, la più gustosa è senz’altro quella di “Sapore di casa”, che trovi di seguito, con un plus: il nostro personale abbinamento con i vini irpini.

Sapore di Casa – Il Casatiello Napoletano

Ingredienti del casatiello senza strutto

Cottura: circa 1 ora
Difficoltà: 3/5 
Dosi: per 6 persone

Ingredienti per l’impasto

  • 600 grammi di farina 00
  • 120 ml di Olio Extra Vergine di Oliva Primordium
  • 25 gr di lievito di birra fresco (un panetto del supermercato)
  • 300 ml di acqua
  • 15 gr di sale fino
  • Spolverata di pepe nero (q.b.)

Ingredienti per il ripieno

  • 200 gr di formaggi misti a piacere (provolone, Emmental, pecorino);
  • 200 gr di salame napoletano (o, in sostituzione, salsiccia essiccata e pancetta a dadini);
  • 4 uova bollite

Preparazione del casatiello napoletano senza sugna

Puoi preparare la base del casatiello a mano, sulla spianatoia, o utilizzando macchinari con gancio da impasto come la planetaria. Se è la prima volta che ti approcci a un lievitato farcito, usare utensili a supporto renderanno sicuramente il procedimento più semplice.

Ecco gli step da seguire.

Fase 1

  • Sciogli i 25 gr di lievito di birra nei 300 ml di acqua, leggermente tiepida. Versali nella ciotola della planetaria e aggiungi i 120 gr di olio;
  • Cucchiaio dopo cucchiaio, unisci ai liquidi la farina, lavorando l’impasto a bassa velocità finché non diventerà una massa omogenea, morbida e liscia;
  • Lascia lievitare l’impasto ottenuto per circa un paio di ore nel forno con la luce accesa: si creerà la giusta temperatura, evitando sbalzi che potrebbero interrompere la crescita del composto.

Fase 2

Nell’attesa, puoi dedicarti alla farcitura

  • Metti a bollire le uova per circa 8 minuti (termineranno la cottura in forno con l’impasto);
  • Taglia a dadini formaggio e salumi;
  • Trascorse le due ore di lievitazione, stendi l’impasto su una spianatoia infarinata e aggiungi la farcitura preparata in precedenza. Tieni da parte circa 100 grammi di impasto con cui creare le striscioline che ti serviranno a sigillare le uova sulla superficie;
  • Ora crea con l’impasto un salsicciotto da riporre all’interno di uno stampo a ciambella imburrato (oppure oliato) e infarinato. Lascia riposare per altre dure ore.

Fase 3

Dopo la seconda lievitazione, il casatiello senza strutto è pronto per essere infornato.

  • Riponi in 4 punti ben distanti le uova sode (con il guscio), esercitando una leggera pressione sull’impasto e disponi le striscioline di composto a croce su ogni uovo;
  • Inforna la teglia a 180-200 gradi per circa un’ora (regolati in base alla potenza del tuo forno).

Il tuo casatiello è pronto! Fallo raffreddare e consumalo entro 3-4 giorni, arrotolandolo nella pellicola per conservare la sua morbidezza.

Quale vino abbinare al casatiello?

Gli ingredienti semplici, ma allo stesso tempo importanti, rendono l’abbinamento del vino con il casatiello molto versatile, ancor più se parliamo di vini storici della Campania. Ti proponiamo tre etichette di Tenuta del Meriggio che ben si sposano con questo tipico rustico pasquale:

  • Irpinia Aglianico D.O.C., annata 2016. Dal colore rosso rubino, è dotato di una buona struttura e, al contempo, è fresco ed equilibrato, con note di frutti rossi e spezie.
  • Fiano di Avellino D.O.C.G., annata 2015. Rotondo al palato, è fresco e sapido, con profumi di pesca ed erbe balsamiche. 
  • Greco di Tufo D.O.C.G., annata 2014. Il colore è giallo paglierino, tendente al dorato. Al palato è sapido e fresco, con sentori di frutta gialla matura.

Quale proverai in abbinamento con il casatiello? Raccontacelo su Instagram.

Se ti piace, condividilo!

I commenti sono chiusi.