en ENGLISH     it ITALIANO

Classificazione: Vino bianco fermo

Il vitigno fiano viene coltivato su una vasta area della provincia di Avellino essendo un cultivar con forte capacità di adattamento. Le uve raccolte manualmente vengono vinificate in bianco e fermentate a bassa temperatura in acciaio. A fine fermentazione alcolica il vino rimane sulle fecce per alcuni mesi prima di essere imbottigliato; questo allo scopo di creare le condizioni per ottenere una buona evoluzione in bottiglia.

I vini ottenuti dalle uve Fiano non temono l’invecchiamento essendo tra i bianchi più longevi. Questo vino, grazie al potenziale aromatico risulta ancor più interessante dopo qualche anno di permanenza in bottiglia. Presenta un colore giallo paglierino, elegante e delicato al naso con profumi di pesca ed erbe balsamiche.

Al palato si percepisce una buona rotondità sostenuta da un’importante freschezza e sapidità.

Scheda-Vino_fiano

Fiano270

CARATTERISTICHE

ANNO D'IMPIANTO

Dal 1990 al 2000

SISTEMA DI ALLEVAMENTO

Guyot

ESPOSIZIONE

Sud-Est

DENSITÀ E RESA IMPIANTO

3300 ceppi per ettaro / 80 quintali

NATURA DEL TERRENO

Sabbioso – medio impasto

EPOCA DI RACCOLTA

Prima decade di Ottobre

NOTE ORGANOLETTICHE

COLORE

Giallo Paglierino

 

PROFUMO

Elegante e delicato con profumi di pesca ed erbe balsamiche.

 

GUSTO

Al palato si percepisce una buona rotondità sostenuta da un’importante freschezza e sapidità.

 

ABBINAMENTI

Antipasti e primi di mare, legumi, pesce al forno ed alla griglia, formaggi non stagionati e carni bianche.